AR 700

AR 700

Veramente molto bella

La chitarra di cui parliamo in questa recensione è molto simile nell'aspetto alle Les Paul classiche, con la doppia spalla mancante e la forma in generale che si rifà alle Gibson più famose. Molto bella nel look, è uno strumento decisamente valido anche dal punto di vista che poi, in fin dei conti, ci interessa di più: il suono.

Corpo, manico e tastiera

Il corpo solid body, con uno spessore di 32 mm, è realizzato in mogano, con un top in due pezzi di acero, veramente ben verniciato. Come vediamo le similitudini con le Les Paul non si limitano alla forma! Il manico, che si innesta nella cassa al diciottesimo tasto, è fatto di tre pezzi di acero e risulta piuttosto sottile e molto scorrevole. Sulla tastiera in palissandro sono stati montati 22 tasti Jumbo.
Nell'insieme è molto leggera e la forma, con le due spalle mancanti, la rende decisamente confortevole.

Hardware

L'hardware è dorato e accoppiato con il sunburst del modello in prova fa proprio un bell'effetto! Il ponte, un Gibraltar 2, è dotato di alcune caratteristiche molto utili. Normalmente la sostituzione delle corde, soprattutto se non si è liutai esperti, comporta sempre delle problematiche, come per esempio mantenere il ponte alla giusta altezza. Il ponte, invece, è fissato ai piloncini da due viti che permettono di regolare l'altezza con molta comodità e facilità per cui, anche durante il cambio delle corde, il ponte mantiene sempre la stessa altezza. Le sellette sono individuali e le viti con cui sono fissate ne impediscono il movimento orizzontale accidentale. L'altezza delle sellette e del ponte è preimpostata e segue il raggio di curvatura della tastiera.
Le meccaniche, sigillate, sembrano di discreta qualità. Per quanto riguarda i pickup troviamo 2 Super 58 con quattro potenziometri, 2 per il volume e 2 per il tono, gestibili per mezzo di una leva a 3 posizioni.

L'eccellente distorsione

I due Super 58 producono una distorsione molto potente, adatta al Rock deciso e anche piuttosto duro. In particolare la gamma di frequenze medio-alta appare veramente molto presente, creando un bel suono grosso e corposo. Una caratteristica che molto probabilmente viene dall'acero utilizzato in abbondanza rispetto al mogano, ma forse anche dalle caratteristiche dei pickup stessi. L'ambito naturale sembra chiaramente quello del Rock classico degli anni 70. Con i puliti, invece, mostra i suoi limiti, con il suono che, comunque vada, rimane sempre piuttosto grosso e con poche armoniche. Una nota negativa viene dall'attacco, quasi innaturale, come se fosse generato più dai pickup che dai legni.
Nell'insieme mi sento di dire che questa Artist AR 700 può piacere molto a chi ama viaggiare veloce sulla tastiera e vuole un suono molto definito e importante, che si fa notare, piuttosto duro e massiccio, ma piacerà meno a chi cerca un timbro melodioso e armonico.

Opinione generale

Sicuramente ben fatta, molto bella da vedere, soprattutto se si ama il look classico, e con una sua ragione di esistere ben precisa. La mia personalissima opinione è che risulta molto valida per chi cerca un suono bello grosso e potente per i soli, ma anche per delle belle ritmiche decise e potenti.
In quest'ambito la AR 700 fa veramente un bel lavoro.

Altre recensioni

Chitarre

Effetti

Amplificatori chitarra

Registratori digitali Multitraccia

Registratori Portatili