Destroyer

Destroyer

Molto simile alla Gibson Explorer

Chiunque di voi conosce la Gibson Explorer non può non vederne in questa DT Destroyer una chiara replica. Basta osservare la forma per non avere nessun dubbio.
L'aspetto di questo strumento, con la sua colorazione nera e la forma, particolare e aggressiva, fa chiaramente intendere lo spirito di questa elettrica, nata per fare veramente tanto rumore! Ma ne parleremo successivamente. Diamo adesso un'occhiata alle caratteristiche tecniche.

Caratteristiche tecniche

Il corpo, come possiamo chiaramente vedere dall'immagine dello strumento, dalla forma post-moderna, è in mogano. Acero per il manico e il solito palissandro per la tastiera, su cui sono montati 22 tasti.

L'elettronica

Esibisce due humbucker Powersound gestiti da una leva a tre posizioni e 3 potenziometri, 2 per il volume e uno per il tono. Il ponte è un classico BR-EG.

Le dimensioni sono notevoli

Per quanto riguarda la forma bisogna dire che, una volta messa al collo, non pone problematiche particolari nel suonarla, anzi. Dove ci possono essere dei dubbi è sulla trasportabilità. L'esemplare che abbiamo provato non era dotata di custodia ma, visto l'ingombro notevole della cassa, una custodia rigida per questo strumento non può che essere di grandi dimensioni.

Tanta potenza

La potenza di uscita c'è veramente tutta. I due humbuckers sprigionano potenza in modo devastante e senza timidezze di nessun tipo, ma senza cedere al caos. Nell'insieme, infatti, il timbro è veramente di ottima fattura, con un bell'attacco veloce e tutte le note ben definite.
Anche con il suono molto saturo la pasta sonora non perde mai di definizione ed ogni nota rimane ben riconoscibile, soprattutto sulle frequenze alte, sinceramente molto belle. Gli acuti sono squillanti ma senza perdere in corposità.

L'ottimo sustain e la posizione centrale dello switch

Veramente di buon livello il sustain. Il ponte fisso, come abbiamo detto un BR-EG, fa sicuramente la sua parte da questo punto di vista, ma quì è il corpo di generose dimensioni che ci mette del suo.
Molto valida la posizione centrale dello switch, come abbiamo detto a tre posizioni. In questo caso, infatti, viene miscelato il suono dei due humbucker, ma i due controli per il volume permettono una regolazione molto fine del risultato finale.

I difetti

Forse il pulito risulta un po' troppo scuro, ma non si può volere tutto. Un altro elemento poco attraente di questi pickup è il rumore di fondo, piuttosto importante, ma dobbiamo capire che sono stati pensati per suonare forte, molto forte. Normale quindi che, in presenza di una potenza d'uscita così importante ci sia anche un po' di rumore.

I nemici

Dobbiamo dire che i Powersound hanno estimatori e detrattori. La nostra opinione, assolutamente personale, è che chi considera i Powersound pessimi non ha capito la funzione principale a cui sono destinati: fare tanto rumore. Da questo punto di vista i Powersound svolgono il loro dovere con buoni risultati.

Nata per la distorsione ma può sorprendere

Nell'insieme, pur essendo votata al suono distorto di notevole potenza, risulta dotata anche di una discreta flessibilità, anche se ovviamente con delle limitazioni. Addirittura, a testimonianza di un ottima elettronica, si possono ottenere atmosfere piuttosto sofisticate, certo non molto delicate, ma particolari. Naturalmente il Metal rimane lo scenario favorito, ma la qualità generale la rende utilizzabile in vari ambiti, come sempre quando il progetto generale è di buona fattura.

Un buon progetto

Che dire. Mi è piaciuta. Senza dubbio il suono generato da questo strumento è di notevole valore, sempre ben definito e molto strutturato. Nessuna imperfezione, nessuna sovrabbondanza di alcune frequenze rispetto ad altre.
Come ho detto il Metal è il campo d'applicazione preferito, ma la buona qualità dei due Powersound, nelle condizioni ideali per cui è stato pensato lo strumento, e un ottimo progetto di insieme fanno della DT Destroyer uno strumento che, a certe condizioni, può essere usato in vari contesti, ovviamente con dei limiti.
Nell'insieme, a nostro parere, un ottimo acquisto.

Altre recensioni

Chitarre

Effetti

Amplificatori chitarra

Registratori digitali Multitraccia

Registratori Portatili