Les Paul Studio Robot Guitar

Les Paul Studio Robot Guitar

Un sistema rivoluzionario

Questa particolare versione della Les Paul Studio è senza dubbio molto bella, del resto basta guardarla, ma ciò che la differenzia particolarmente è il rivoluzionario sistema robotizzato per la gestione dell'accordatura.

Frutto dell'innovazione

Un sistema che Gibson ha sviluppato dopo molti anni di studio e ricerca e che è destinato a fare la felicità di chi ha l'abitudine e la passione di gestire diverse accordature e che non può che trovare in questo sistema un'evoluzione del discorso.

La prima della specie

Allo stato attuale, infatti, non esiste nessuno strumento al mondo che permette di variare l'accordatura, anche in modo radicale, in tempo reale, come può invece fare questo sitema di Gibson.
In questa recensione non ci occuperemo più di tanto delle caratteristiche tecniche di questa Les Paul Studio, ma concentreremo l'attenzione proprio sul sistema robotizzato di cui è dotata, per capire come funziona e per scoprirne tutte le potenzialità.

Come funziona

Il sistema sviluppato da Gibson per permettere questo piccolo miracolo dell'accordatura automatica è composto di vari elementi che una sofisticata elettronica interconnette in tempo reale.

Il Multi-Control Knob

L'MCK offre diverse opportunità di settaggio che, una volta scelte, comandano le chiavette sulla paletta, le Robot Tuners. Ogni chiavetta è dotata di un sistema di movimento robotizzato, un vero capolavoro di micro-ingegneria.

Multi-Control

Il segreto è nelle chiavette

A dimostrazione dello splendido lavoro di ingegneria c'è il peso delle singole chiavette. Basti pensare che ogni singola chiavetta di un normale sistema Gotoh pesa circa 49 grammi, mentre la singola chiavetta di questo sistema, nonostante il meccanismo interno robotizzato, pesa 46.5 grammi! Eccezionale.

Particolare delle chiavette

L'MCK

Come abbiamo detto, la centrale di comando delle operazioni è la manopola chiamata MCK, che si distingue dalle altre manopole per l'illuminazione di cui è dotata. Tra l'altro un'illuminazione molto bella, molto Vintage.

Le posizioni

Può assumere due posizioni: normale (1) e rialzata (2).

  • 1
  • Funziona come un comune potenziometro per il volume o per il tono.

  • 2
  • Quando invece l'MCK è in posizione rialzata il sistema robotizzato per l'accordatura viene attivato e si pone in attesa. In questo caso il sistema prevede alcuni preset pronti per l'uso.

I preset

L'MCK presenta sei posizioni standard per l'accordatura, dei veri e propri preset, che possono essere personalizzati secondo le esigenze di ognuno. Ovviamente, nel caso in cui si voglia tornare alle impostazioni di fabbrica, è possibile farlo in qualsiasi momento.

Il ponte Tune-Control

Un altro componente essenziale del sistema robotizzato è il ponte, che non è altro che una versione adattata allo scopo del Tune-o-matic.

Il ponte Tune-Control

La particolarità delle sellette

Anche quì siamo nel campo del miracolo ingegneristico, in questo caso che riguarda le speciali sellette di cui è dotato il ponte Tune-Control. Queste speciali sellette raccolgono le informazioni ricevute dall'MCK e le trasmettono al processore contenuto nel manico, cuore del sistema, che gestisce il tutto inviando i comandi necessari alle chiavette sulla paletta.

Le speciali sellette Il sistema elettronico

La batteria ricaricabile

Ovviamente, il sistema per l'accordatura automatica, come tutti i sistemi elettronici a questo mondo, ha bisogno della sua alimentazione, in questo caso erogata da una batteria ricaricabile al litio. Questa batteria richiede circa 90 minuti per essere ricaricata completamente e con la ricarica massima può gestire fino a 200 automatismi.

Batteria ricaricabile

Altre recensioni

Chitarre

Effetti

Amplificatori chitarra

Registratori digitali Multitraccia

Registratori Portatili