Ash

Ash

* Attenzione: l'immagine affianco alla scheda non corrisponde al modello del nostro test che è in frassino con finitura naturale e non nero.

Caratteristiche generali

Generalmente siamo abituati all'idea che una Stratocaster abbia il corpo in ontano ma, in effetti, ci sono diverse varianti con il corpo in frassino, come questa Ash Special Edition. Grazie all'uso del frassino, in questo caso trattato al naturale, molto chiaro e piacevole, l'oggetto della nostra recensione appare piuttosto leggero, soprattutto se lo si paragona ad un modello dello stesso tipo degli anni 70 che, notoriamente, era piuttosto pesantuccia. Il corpo è realizzato in tre parti.
Sul battipenna a tre layer troviamo i potenziometri per il controllo del tono e del volume, che sembrano di buona costruzione. Alcuni "rumors", ormai si dice così, raccontano che la vernice di questa Ash non svolge solo una funzione estetica, ma anche di schermatura. Mah! Sarà vero? Boh!

Rifinitura e colori

Il look generale è apprezzabile. La presenza del frassino a vista, con il suo colore chiaro, dona una notevole eleganza, quasi di liuteria. Meno bella nera, ma è una mia opinione personale.

Tastiera e manico

Il manico, in acero satinato, è molto comodo e scorrevole e il lavoro di inserimento del manico stesso all'interno del corpo non presenta fessure o sbavature. Attraverso un foro presente sulla placchetta nella zona di congiunzione tra il manico e il corpo si può regolare, molto comodamente, l'angolazione del manico, in modo da gestire l'action secondo le proprie esigenze.
La tastiera, che può essere in acero o in palissandro, presenta 22 tasti Medium Jumbo, montati piuttosto bene.

Ponte

Il classico tremolo sincronizzato a 2 punti di ancoraggio interamente in acciaio. La leva ha un angolo piuttosto moderato e in posizione centrale.

3 American Strat Single-Coil

Da notare che il centrale, nella seconda e quarta posizione del selettore, svolge le funzioni di un humbucker. All'inizio questa cosa può disorientare, ma una volta che ci si è abituati aiuta a tirar fuori sonorità piuttosto particolari che rendono l'oggetto della nostra recensione molto flessibile e interessante.
Le meccaniche sono Schaller e l'hardware è cromato.

Conclusioni e opinione finale

Di solito, il corpo in frassino genera un suono con i medi un po' sottotono, ma gli ottimi pickup di cui è dotata la Ash riempiono il timbro rendendolo piacevolmente rotondo, senza sbavature e con i bassi dotati di una certa personalità. Anche piuttosto duri, se si vuole. Comunque pieno e corposo, con una certa predominanza di frequenze medio- basse e più che potente. A mio parere molto piacevole.
I controlli di tono, comunque, reagiscono con efficacia e aiutano ad aprire un po' il timbro, se si è alla ricerca di più brillantezza. Per chi cerca qualcosa capace di generare un suono duro, anche acido, la Ash può dare soddisfazioni.
Alla fine dei conti questo strumento esprime un anima sincera, un suo modo di essere e capace anche di una certa flessibilità. A mio parere è di ottimo livello. Comunque da provare perchè piuttosto diversa dalla "solita Strato", quindi da valutare se corrisponde a quello che si vuole.
Il prezzo è quello ufficiale Fender, in negozio ovviamente è un'altra cosa.

Altre recensioni

Chitarre

Effetti

Amplificatori chitarra

Registratori digitali Multitraccia

Registratori Portatili