Home Amplificatori Marshall Vintage Modern

Amplificatore Marshall Vintage Modern 2466 : Recensione

Marshall Vintage Modern 2466

L'anima è classica

Questa testata da 100 watt mette a disposizione un singolo canale, ma con due gamme dinamiche differenti. Possono essere attivate con un pulsante dedicato sul pannello frontale o con la pedaliera, inclusa con l'amplificatore. Se vogliamo questo è un approccio classico alla creazione del suono, ma con alcune caratteristiche moderne, come il master volume e un loop effetti con il true bypass e un selettore per il livello (-10/+4dB).

Molto versatile

Tutte le opzioni disponibili per una flessibilità notevole

Nell'immagine qui sopra possiamo vedere tutti i controlli disponibili. A sinistra ci sono le manopole per il riverbero, il master volume, Presence e l'equalizzazione. A destra, invece, il 2466 fornisce alcuni controlli dedicati per la regolazione del suono. Vediamoli.

  • Dynamic range
  • Come abbiamo detto all'inizio di questa recensione, questa testata Marshall possiede due opzioni differenti (Low e High), per quanto riguarda il range dinamico. La prima opzione riproduce la quantità di gain disponibile in un amplificatore vintage. In questo modo il 2466 produce un Overdrive dolce e moderato. Nel modo High, invece, c'è un boost enorme sia del gain che del volume e, ovviamente, un Overdrive più aggressivo.

  • Mid Boost
  • Un booster per i medi. L'uso di questo pulsante risulta particolarmente utile con un single-coil troppo sottile. Sostanzialmente, ingrassa il timbro.

  • Detail
  • Il primo di due volumi per il pre. Aumenta le frequenze più alte, ma non è semplicemente un controllo di equalizzazione. Il risultato finale, infatti, dipende molto dalla forza esercitata sulle corde e può variare molto, secondo una serie di fattori differenti.

  • Body
  • Modifica la quantità delle frequenze più basse e, insieme con Mid Boost, può veramente rendere il suono più grasso e corposo. In questo contesto il 2466 produce un timbro perfetto per il Rock degli anni 80, per quanto riguarda il mio parere personale.

Dentro il mostro.

Valvole ed elettronica

Quattro ECC83 per il pre e 4 KT66 per l'amplificazione, insieme ad un'elettronica moderna ed efficiente, producono un segnale di alta qualità, con un volume straordinario e un grande carattere. Il segnale è eccellente, veramente valido. Questa testata, certamente, non può deludere.

Un lavoro perfetto

Certamente, un grande amplificatore. Marshall ha fatto un lavoro incredibile ed il risultato finale è veramente un capolavoro che, come abbiamo detto, non può deludere. Il prezzo del 2466, circa 1100 euro, è proporzionale al valore generale di questo prodotto. Il mio parere personale è che questa testata vale più di quanto costa.

Altre recensioni

Amplificatori chitarra

  • Marshall
    150HX Tribute

    Interessante. Un DSP con 16 effetti e alcune caratteristiche particolari, come il simulatore di chitarra acustica. La pedaliera è inclusa.

  • Fender
    '59 Bassman LTD

    Caldo e con un attacco notevole, ma la cattiva qualità degli altoparlanti, quattro Jensen P-10R di 10", è un limite.

  • Marshall
    5210

    Due canali (Normal e Boost), un riverbero a bordo (Hammond) ed equalizzazione a 3 frequenze. E' fornito di Send & Return, di uscita per le cuffie e di pedaliera con due pulsanti.

Effetti

Chitarre

Registratori digitali Multitraccia

Registratori Portatili