Home Amplificatori Marshall JCM 900

Amplificatore Marshall JCM 900 4100 : Recensione

Marshall JCM 900 4100 frontale

2 canali

A

Girando questo controllo in senso antiorario il timbro diventa più pulito. Al contrario genera un buon crunch con una leggera saturazione.

B

In questo caso ad un alto valore corrisponde più sustain e Overdrive. Al contrario la saturazione sarà dolce e melodica.

Uscite speciali

Compensata per la registrazione

Una funzione molto utile. Il segnale è filtrato ed è pronto per un registratore, o anche per un mixer.

Diretta

Il segnale dal pre, non filtrato, può essere inviato ad un dispositivo esterno. Questa funzione estende la flessibilità e la versatilità dell'amplificatore.

Standby

Il JCM 900 4100 possiede un selettore che deve essere utilizzato durante le pause, in modo da prolungare la vita delle valvole. È molto importante. L'uso di questa funzione, anziché del pulsante Power, può fare veramente la differenza.

Può rendere ma dipende

Il pulito è brillante, con l'equalizzazione che da la possibilità di gestirlo con una notevole flessibilità. Il timbro è caldo, tendente al percussivo e un po' saturato, man mano che si aumenta la spinta del pre. E' cristallino, piacevole, ma non il massimo. La sensazione finale è che questo non è il suo mondo.
Il canale B, quello destinato alle distorsioni, a prima vista, ma questo riguarda il mio gusto, è un po' deludente ad un volume non troppo elevato. Bisogna dire che questo è normale quando parliamo di Marshall, soprattutto un ampli come il 4100, destinato a lavorare a "ritmi" elevati, diciamo così. Aumentando il volume, però, tira fuori la sua anima bestiale, fatemela chiamare in questo modo. Perchè è una bestia! Senza dubbio questo è il suo contesto ideale. La distorsione è ricca di armoniche, molto musicale e veramente satura. Non so se è solo una mia impressione, ma a prima vista ha bisogno di un segnale di ingresso piuttosto deciso, tipo Gibson. Provandolo con 2 chitarre diverse, una Stratocater American Vintage 62 e una Gibson SG Special, la differenza, nella spinta sonora mi è sembrata notevole, e questo non solo per le ovvie differenze tra una Stratocaster e una Gibson, ma proprio, questa è stata la mia sensazione, per una diversa gestione del segnale di ingresso.

Conclusioni

Devo dire che una cosa molto apprezzabile è la assoluta trasparenza nella gestione del segnale in ingresso della chitarra. Un amplificatore che non "colora" il timbro originale della chitarra diventa sempre più raro e questa caratteristica non si può non apprezzare, anche perchè è segno di qualità costruttiva e di circuiteria di alto livello.
In definitiva il JCM 900 4100 è un prodotto eccellente, senza dubbio capace di regalare soddisfazioni a chi suona Rock, piuttosto "tosto", Metal ma anche Blues, gestendo bene il controllo che gestisce il pre, magari saturando molto il canale A e aggiungendo un po' di medie. Benissimo anche per il Punk o lo Ska. Bello. A mio parere il 4100 vale i 1075 Euro richiesti per il suo acquisto.

Altre recensioni

Amplificatori chitarra

  • Marshall
    2203

    Un canale e nessun effetto, ma un suono favoloso per questa replica di un ampli leggendario di Marshall. Ovviamente, è stato progettato per la distorsione, quindi esprime le sue qualità al volume massimo.

  • Marshall
    2501 SL-X Master Volume

    Due valvole ECC83 e due EL34. Send & Return, uscita diretta e Line-Out per un registratore.

  • Fender
    Blues DeVille 410 Reissue

    L'equalizzazione ed il riverbero sono condivisi e questo può essere un problema. Troppo costoso.

Effetti

Chitarre

Registratori digitali Multitraccia

Registratori Portatili