Home Amplificatori Marshall JCM 900

Amplificatore Marshall JCM 900 4100 : Recensione

Marshall JCM 900 4100 frontale

2 canali

A

Girando questo controllo in senso antiorario il timbro diventa più pulito. Al contrario genera un buon crunch con una leggera saturazione.

B

In questo caso ad un alto valore corrisponde più sustain e Overdrive. Al contrario la saturazione sarà dolce e melodica.

Uscite speciali

Compensata per la registrazione

Una funzione molto utile. Il segnale è filtrato ed è pronto per un registratore, o anche per un mixer.

Diretta

Il segnale dal pre, non filtrato, può essere inviato ad un dispositivo esterno. Questa funzione estende la flessibilità e la versatilità dell'amplificatore.

Standby

Il JCM 900 4100 possiede un selettore che deve essere utilizzato durante le pause, in modo da prolungare la vita delle valvole. È molto importante. L'uso di questa funzione, anziché del pulsante Power, può fare veramente la differenza.

Può rendere ma dipende

Il pulito è brillante, con l'equalizzazione che da la possibilità di gestirlo con una notevole flessibilità. Il timbro è caldo, tendente al percussivo e un po' saturato, man mano che si aumenta la spinta del pre. E' cristallino, piacevole, ma non il massimo. La sensazione finale è che questo non è il suo mondo.
Il canale B, quello destinato alle distorsioni, a prima vista, ma questo riguarda il mio gusto, è un po' deludente ad un volume non troppo elevato. Bisogna dire che questo è normale quando parliamo di Marshall, soprattutto un ampli come il 4100, destinato a lavorare a "ritmi" elevati, diciamo così. Aumentando il volume, però, tira fuori la sua anima bestiale, fatemela chiamare in questo modo. Perchè è una bestia! Senza dubbio questo è il suo contesto ideale. La distorsione è ricca di armoniche, molto musicale e veramente satura. Non so se è solo una mia impressione, ma a prima vista ha bisogno di un segnale di ingresso piuttosto deciso, tipo Gibson. Provandolo con 2 chitarre diverse, una Stratocater American Vintage 62 e una Gibson SG Special, la differenza, nella spinta sonora mi è sembrata notevole, e questo non solo per le ovvie differenze tra una Stratocaster e una Gibson, ma proprio, questa è stata la mia sensazione, per una diversa gestione del segnale di ingresso.

Conclusioni

Devo dire che una cosa molto apprezzabile è la assoluta trasparenza nella gestione del segnale in ingresso della chitarra. Un amplificatore che non "colora" il timbro originale della chitarra diventa sempre più raro e questa caratteristica non si può non apprezzare, anche perchè è segno di qualità costruttiva e di circuiteria di alto livello.
In definitiva il JCM 900 4100 è un prodotto eccellente, senza dubbio capace di regalare soddisfazioni a chi suona Rock, piuttosto "tosto", Metal ma anche Blues, gestendo bene il controllo che gestisce il pre, magari saturando molto il canale A e aggiungendo un po' di medie. Benissimo anche per il Punk o lo Ska. Bello. A mio parere il 4100 vale i 1075 Euro richiesti per il suo acquisto.

Altre recensioni

Amplificatori chitarra

  • Roland
    Cube 10GX

    Un buon prodotto, come sempre. Un selettore sul pannello frontale permette la selezione fra tre tipi differenti: Clean, Crunch e Lead. Con un'app, CUBE-KIT, l'utente può cambiare i preset.

  • Fender
    '63 Reverb

    Il suono eccellente ed il look Vintage non possono deludere. Un vero capolavoro con il feel, la semplicità ed il riverbero che hanno reso questo combo una leggenda. Certamente, il prezzo è notevole.

  • Fender
    '65 Twin Reverb

    Il Vibrato funziona soltanto se la pedaliera (facoltativa) è inserita.

Effetti

Chitarre

Registratori digitali Multitraccia

Registratori Portatili