Home Amplificatori Fender Vintage Modified

Amplificatore Fender Vintage Modified Super Champ XD : Recensione

Fender Super Champ XD
Fender Super Champ XD dietro

Vuole essere la proposta (o una delle proposte) Fender, per un ibrido (valvole per il pre e stato solido per il finale) dalle linee classiche, con controlli semplici e immediati, due canali, una sezione effetti piuttosto completa e anche un emulatore di speaker. Tutto in un combo da 10" leggero e facilmente trasportabile, ad un prezzo che non si può che considerare ottimo, visti gli standard Fender a cui siamo normalmente abituati. 450 Euro per un amplificatore della casa americana, di buona qualità costruttiva e con tutte queste caratteristiche non ci sembrano per niente eccessivi. Le premesse sono quindi tutte a favore del Super Champ, che si presenta sicuramente bene! Va beh, uno dice. Le premesse sono ottime. Il prezzo, considerando valvole, effetti e speaker emulator (mah io a questi speaker emulator credo poco) fanno ben sperare.
Vediamo!

Speaker emulator

Questo strumentino "imita" 16 differenti amplificatori che permettono di veleggiare, secondo la casa americana, tra puliti e distorsioni fantastiche, come se fossero noccioline. La mia sensazione, appena acceso lo strumentino, è la stessa che provo con tutti i vari speaker emulator presenti in circolazione, compreso il famoso POD a fagiolo e il fratello più grande a rack. Non mi convincono. Ma devo dire che io sono prevenuto. Il risultato comunque, nell'insieme, è buono.

Caratteristiche generali

1 12AX7 per il pre e 2 6V6 a stato solido per il finale e la distorsione. Secondo Fender questa soluzione risolve molti dei problemi generati dalle valvole (!!) e genera straordinarie saturazioni in grado di impressionare (aggiungo io) anche Van Halen! Ho dei dubbi anche sulle 2 12AX7. In rete ho letto diversi commenti sul fatto che una di queste valvole viene usata come invertitore di fase, e non nella generazione del suono. Nella sostanza il Super Champ non si può considerare veramente valvolare, ma, a parte il phase inverter, completamente a stato solido e con una generazione del suono digitale. Va beh, nella pratica il pulito è carino. Caldo, dotato di buone medie e con un discreto numero di armoniche. Con l'aggiunta di un po di riverbero e un discreto delay suona bene. I distorti, per quanto mi riguarda, sono validi. Certo, messi a confronto con un ampli di classe superiore la differenza si sente. Ma è differente anche il prezzo. Comunque in generale non è male e lavorando sui controlli, semplici e immediati, si ottengono buoni risultati anche sulle saturazioni.

DSP

Molto ricco.
16 effetti (Vibratone Slow/Fast, Delay 130/300/450ms, Reverb (Large Room, Concert Hall, Spring, +Delay), Chorus (Fast, Deep, +Delay, +Reverb), Tremolo (Low/Medium/High Speed).
La qualità è buona.

Equalizzatore

Semplice semplice. Voice, alti e bassi. Il range di intervento è valido.

Pedale di controllo

Non è compreso nel prezzo. A richiesta si può avere con 2 switch. Uno per il cambio tra i due canali e l'altro per l'accensione e lo spegnimento del DSP.

Conclusioni

Tralasciando i proclami un pò troppo entusiastici con cui è stato lanciato questo ampli, ma il marketing è giusto che lo facciano tutti, il mio personalissimo giudizio è che, considerando il prezzo di 455 euro, il discorso quadra. A questo prezzo è difficile trovare un combo con una buona qualità del suono, una ricca sezione effetti onboard e la garanzia di qualità che comunque Fender offre sempre ai suoi clienti. Insomma, il rapporto qualità prezzo a me sembra essere ottimo. Sgomberiamo subito il campo, però, dalle mistificazioni. Non è valvolare, ma a stato solido. Il risultato, però, è ottimo. Se si vuole un buon combo, magari da portare in giro senza tanti patemi o per studiare, questo Super Champ può essere un'ottima scelta.

Altre recensioni

Amplificatori chitarra

  • Fender
    '59 Bassman LTD

    Caldo e con un attacco notevole, ma la cattiva qualità degli altoparlanti, quattro Jensen P-10R di 10", è un limite.

  • Fender
    '63 Reverb

    Il suono eccellente ed il look Vintage non possono deludere. Un vero capolavoro con il feel, la semplicità ed il riverbero che hanno reso questo combo una leggenda. Certamente, il prezzo è notevole.

  • Fender
    Deluxe 112 Enclosure

    Il Cabinet della serie Hot Rod. Possiede un Celestion G12P-80 di 12 pollici. E' stato progettato per aggiungere più risposta ai bassi e un volume supplementare.

Effetti

Chitarre

Registratori digitali Multitraccia

Registratori Portatili