MT-2 Metal Zone

MT-2 Metal Zone

Il re del sustain

È caratterizzato da una grande quantità di medi e di alti, da un sustain molto lungo e da un suono molto saturato.

Controlli

Level

Il volume complessivo dell'effetto.

High/Low

Il volume della frequenza selezionata. Spingendo la manopola alterna fra i due parametri.

Middle/Mid Freq

Due funzioni. Regola il livello dei medi, o, premendo la manopola, la frequenza di riferimento.

Distorsione

Intensità e quantità dell'effetto.

Esempi

Alcune regolazioni incluse nel manuale dell'MT-2.

Heavy Metal

Heavy Metal

Overdrive

Overdrive

Rock britannico

Rock britannico

Rock'n roll

Rock'n Roll

Hard Rock

Hard Rock

Fuzz

Fuzz

Rock 1

Rock 1

Rock 2

Rock 2

Settaggi generali

Ho trovato questi settaggi su Internet. I valori vanno da 0 a 12. Ovviamente il risultato finale dipende da tutta una serie di fattori diversi: la chitarra naturalmente, l'amplificatore, eventuali altri effetti e tanto altro, ma questi settaggi possono essere un punto di partenza per creare il vostro suono. L'importante è sperimentare! :)

GenereLevelLowHighMid FreqMiddleDist
Metallica12511975
Heavy Metal10412.52.510
11121212012
Pantera1012311110
Creed12332106
Creed (My Own Prison)1212412129
Death Metal612110107
83121009
1231210012
Green Day786327
Aggressive121234410
Iron Maiden91206811
Warm Overdrive212113118
Trash1031210812

Confronto con l'ML-2

Controlli e equalizzazioni

In questo contesto il Metal Zone è superiore. Infatti, ha una sezione più completa per l'equalizzazione, con una manopola dedicata per i medi. Di conseguenza risulta più flessibile e versatile.

Suono

Possiamo dire generalmente che l'ML-2 genera bassi più robusti e che può essere più adatto a generi moderni, per esempio Industrial, Grind Core, Hard Core, Lamb of God, Pantera, Killswitch Engage, ma questo dipende da molti elementi differenti. L'MT-2 è, a mio parere, una scelta più adatta in un contesto classico, come Green Day, AC/DC, Led Zeppelin e così via.

Keeley Mod

Fra le molte modifiche del Metal Zone certamente il lavoro più famoso ed apprezzato. Il rumore minore confrontato alla versione originale, l'alta qualità di ogni componente, la risposta superiore dei bassi ed il gain più robusto sono le caratteristiche principali. In più, aggiunge un selettore a tre vie con tre modi per la distorsione. Vediamoli.

Posizione 1 (Sinistra)

Semplicemente, aggiunge al suono della versione originale più presenza, è più potente e con una migliore risposta dei bassi.

Posizione 2 (Centro)

Produce un segnale molto potente ed i bassi sono veramente straordinari. È particolarmente adatto all'uso con un Cabinet 4X12.

Posizione 3 (Destra)

Genera un suono valvolare molto naturale, più robusto e grasso dell'originale.

Opinione finale

Certamente, un grande pedale per distorsione. La caratteristica più importante è, indubbiamente, la flessibilità e l'eccellente sustain. Un po' di esperienza con l'equalizzazione è necessaria. Il prezzo dell'MT-2 è, a mio parere, molto valido.

Altre recensioni (refresh della pagina per vederne altre)

Questa sezione

  • Competition Distort

    Semplice, intuitivo, classico ed anche poco costoso, ma con una sensibilità sorprendente alla dinamica sulle corde e con un buon carattere Vintage. Produce un gain notevole e può spingere con successo un amplificatore solid state.

  • G2

    Due algoritmi, scelti automaticamente dalla funzione Cabinet & Mic, permettono il collegamento a dispositivi differenti, per esempio un mixer e un amplificatore, ma sempre con il tipo adatto del segnale. Notevole il rapporto segnale-rumore: 120dB.

  • Shaker

    4 controlli, Speed, Depth, Rise Time e Tone e un selettore per scegliere fra due modalità, Vibrato e Latch. Lo Shaker è compatibile con i TonePrint. Il buffered bypass estende la flessibilità del pedale in un sistema complesso.

  • FBM-1 Fender '59 Bassman

    La tecnologia COSM emula il timbro grasso e ricco del Fender '59 Bassman. Produce un suono molto valido che è perfetto per il Blues, per esempio. 2 ingressi, NORMAL e BRIGHT e 6 controlli.

  • The Dreamscape

    6 TonePrint che sono stati sviluppati da un grande chitarrista: John Petrucci. Produce 2 chorus, 2 flanger e 2 vibrati. Il selettore supplementare è come una sezione di equalizzazione. Ha il true bypass, ma è piuttosto costoso.

Chitarre

Amplificatori

Multitraccia

Portatili